Mobility dog – Doggy Lab

Mobility dog

< Ritorna alla lista attività

Image 1

È un percorso con diversi tipi di ostacoli che il cane e il suo compagno dovranno superare. Non essendo una disciplina agonistica, correttezza e velocità sono parametri che qui non interessano. Ciò che conta invece sono la collaborazione, l’intesa e il piacere di fare qualcosa insieme. Qualunque cane, di qualsiasi razza, età o sesso può praticarla.
La mobility ci aiuta ad instaurare fiducia nel binomio ma anche nello stesso amico a 4 zampe, aumentandone l’autoefficacia e la sicurezza i sè: tutto ciò superando ostacoli molto simili a quelli che si trovano normalmente da affrontare nella vita quotidiana (pensiamo, ad esempio, ad una serie di differenti superfici che fanno rumori strani, che riflettono luce o che a livello tattile potrebbero preoccupare il cane).

Image 1

La MobilityDog® è una disciplina di recente introduzione, non agonistica e non competitiva, aperta e idonea a tutti i team cane-conduttore anche alla prima esperienza.
È un ottimo strumento per migliorare l’inserimento e l’integrazione del cane nella società urbanizzata, permette di approfondire e accrescere la relazione e migliorarne la gestione.
Il percorso ad ostacoli della MobilityDog® viene inserito in un normale percorso educativo della coppia cane-padrone. Esso è divertente sia per il cane che per il conduttore, e rompe la possibile monotonia di un normale corso di educazione. Affrontare e risolvere piccoli problemi e superare ostacoli di diverso tipo ha molteplici effetti sulla coppia: aumenta l’autostima, diminuisce l’iperattività, aumenta la capacità di comunicare tra i due soggetti migliorandone via via l’intesa, aumenta la fiducia in sé stessi e nel proprio compagno, sia umano che canino, implementa la capacità del cane di concentrarsi e di prestare attenzione, diminuisce l’insicurezza e di conseguenza mitiga l’insorgere di alcuni problemi di aggressività, migliora in generale la qualità della vita della coppia, fornisce innumerevoli opportunità di socializzare, e non essendovi ansia da prestazione, che può essere motivata da un aspetto agonistico, aiuta a rilassarsi e ad eliminare lo stress.
In ultima analisi è importante tenere in considerazione che il compiere particolari movimenti e superare piccoli ostacoli con successo aumenta la facoltà di apprendere e la flessibilità cognitiva nel nostro cane.

Image 1

Non ultimi gli effetti positivi dell’attività fisica, in particolar modo se si considera che tutto il lavoro ditraining è impostato sul gioco, che rappresenta di per sé un’efficace movente per il nostro amico quattro zampe. Fare attività con il nostro cane ci fornisce anche innumerevoli monitor sul suo stato di salute sia fisico che psicologico, consentendoci di anticipare l’insorgere di più gravi problematiche. Inutile dire come un cane sano, equilibrato e con un’ottima relazione con il suo proprietario sia apprezzabile anche da un punto di vista sociale. Il cane impara ad avere fiducia in se stesso.
La MobilityDog® si propone anche come strumento di una maggior diffusione di cultura sul cane; 4nella prevenzione di incidenti e di maltrattamenti, per lo più involontari, dovuti ad una scarsa conoscenza etologica dello stesso. La disciplina si articola in 18 prove standard da eseguire ciascuna nel tempo massimo di 1 minuto; i tempi di esecuzione e la tipologia delle prove sono tali da non creare stress psicofisico al cane (e al conduttore) indipendentemente dall’età e dalla taglia. L’obiettivo finale ed esplicito del corso di MobilityDog® è quello di preparare il team cane-conduttore 4alla corretta partecipazione ad una manifestazione di MobilityDog. In realtà le speciali caratteristiche di questa disciplina permettono di approfondire e migliorare la relazione e la gestione del proprio cane.

Scopo quindi della Mobility è quello di vivere con il cane situazioni dalle quali possa uscirne positivamente arricchito.